Homepage img
imgimg imgimg imgimg
Ven 28 Nov 2014

I nostri corsi

I nostri centri

img

img

img

img

imgArchivio notizie


img

img

img

img


img

img

img

img

Editoriali - 27 Nov 2012
No alla violenza contro le donne; i Centri EnAIP hanno partecipato a diverse iniziative
img
PIEMONTE. Nel mondo viene uccisa una donna ogni 60 minuti e l’Italia, purtroppo, non fa eccezione. Nel 2011 sono state 127 le donne uccise nel nostro paese, mentre nei primi nove mesi di quest’anno sono già più di 100, e di queste 74 sono rimaste vittima della violenza di mariti e fidanzati. In Italia infatti la prima causa di morte delle donne tra i 16 e i 44 anni è la violenza domestica e, secondo le anticipazioni dei dati 2012 di Telefono Rosa, le violenze all’interno di rapporti sentimentali sono in ulteriore aumento: questo tipo di abusi ha raggiunto l’85% di tutte le violenze, il 3% in più del 2011.

In occasione della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne, celebrata il 25 novembre, i centri servizi formativi EnAIP del Piemonte hanno promosso eventi o aderito ad iniziative territoriali per manifestare il loro dissenso nei confronti di ogni forma di violenza.

A BIELLA, il Centro Servizi Formativi EnAIP ha organizzato per mercoledì 28 Novembre, “OBBLIGO DI RISPETTO”, evento di sensibilizzazione, a partire dalle ore 18.00, presso la propria sede di Via Milano, 20. La serata si è svolta in collaborazione con le Acli di Biella, con Autorità e Associazioni locali, il Consorzio Cissabo e artisti che hanno aiutato il pubblico a riflettere sul tema con performance di canto, danza e teatro.

Ad ARONA la Consulta Femminile, da sempre sensibile alla tematica dei maltrattamenti di genere, sabato 24 novembre, ha sensibilizzato la popolazione con un gazebo, dalle 14.00 alle 17.30, davanti al Palacongressi di Arona. L’obiettivo è stato quello di mantenere alta l’attenzione su un problema sociale sempre tristemente attuale. Disponibile materiale informativo sui servizi presenti sul territorio e i volantini con la campagna di sensibilizzazione promossa dallo Sportello Donna di Arona, grazie ad un Progetto Provinciale, per prevenire e contrastare ogni forma di violenza domestica, dal titolo “Parlarne per uscirne”. Inoltre, in questa occasione, è stato esposto il manifesto scelto dal Comune di Arona in collaborazione con EnAIP Arona, con il patrocinio dell’Assessorato alle Pari Opportunità realizzato dagli studenti di EnAIP Piemonte nella mostra “6 Violento non vinci”, importante progetto che ha dato voce ai giovani consentendo loro di esprimersi ideando manifesti con slogan inediti contro la violenza sulle donne.

A OLEGGIO, invece, è stata organizzata una serata per sensibilizzare la cittadinanza, presso il teatro Civico, che la città ha vissuto con particolare commozione poichè una giovane oleggese, Simona Melchionda, è stata vittima di un caso estremo di questo fenomeno. Proprio in ricordo della ragazza uccisa nell’estate di due anni fa, il Comune, in collaborazione con la Consulta delle associazioni socio-culturali e l’Enaip di Oleggio, ha indetto un concorso per la realizzazione di cortometraggi dedicati a questo tema, intitolato “Diamo Voce a chi non ha voce – Simona per tutte”, rivolto principalmente agli studenti e ai registi del territorio. Nella serata sono stati proiettati i corti e sono state esposti i manifesti pubblicitari ideati dagli studenti di EnAIP Oleggio, alcuni dei quali hanno girato il Piemonte con la mostra “6 Violento non vinci”.

BORGOMANERO. Martedì 27 novembre 2012 si è svolto presso lo Sportello Pari Opportunità di Borgomanero un incontro formativo con la Referente del Servizio Dott.ssa Chiara Settembri. Era presente la classe 1B del corso di "Operatore del benessere- estetica", accompagnata dalla Tutor Rosella Bolamperti e dalla Referente delle pari opportunità del CSF EnAIP di Borgomanero, Liliana Fusè. La ricorrenza del 25 novembre, Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne ha stimolato molte riflessioni e la necessità di continuare questo cammino. Intraprendere un percorso di consapevolezza di sé e dei meccanismi che generano violenza all’interno delle relazioni interpersonali è di grande importanza. Conoscere l’esistenza e il ruolo fondamentale dello Sportello pari opportunità che fornisce risposte concrete ai bisogni di ascolto e tutela delle persone, rappresenta una tappa significativa di questo percorso. Un sentito grazie alla testimonianza ed alla competenza della Dott.ssa Settembri, che ha saputo coinvolgere attivamente le giovani allieve. A questo incontro ne seguiranno altri che vedranno la partecipazione di altri gruppi classe.


 
Segnala la notizia Segnala questa notizia
Versione stampabile Versione stampabile
Iscrizione Mailing List Iscriviti alla mailing list
 
Iscriviti alla Newsletter

img

img

img

img

img

img

img


Enaip Piemonte - Servizio Informatico

Versione

imgMycommunity

img

img

Per informazioni sui corsi č possibile contattare il numero verde 800 50 18 50
oppure direttamente le segreterie dei nostri centri En.A.I.P. in Piemonte

Credits | En.A.I.P. in Home page
Dinamico (Khamsin) ©2003 by Sistema Informativo En.A.I.P. Piemonte
P. I. 05040220013
Php
24030472 connessioni ad oggi
Pagina creata in 0.227 secondi
MySQL


Valid HTML 4.01 Transitional | Valid CSS! | Level Triple-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0